Il General Contractor o contraente generale, così si traduce in italiano, è il soggetto incaricato di gestire un lavoro nella sua totalità: che sia una società o una persona fisica, si tratta di una figura davvero fondamentale.

Il mondo delle costruzioni, sia pubbliche che private, è pieno di insidie: tra tempistiche dilatate, costi variabili e imprevisti sempre dietro l’angolo, vederci chiaro è spesso difficile. Nell’ambito dell’edilizia, poi, la complessità aumenta: che si tratti di ristrutturare casa o di far partire un cantiere, sono davvero tantissime le variabili da considerare. Immersi in tutti gli altri impegni, tenere sotto controllo documenti, lavori e operazioni varie, diventa quasi impossibile.

Proprio per questo nei primi anni duemila è nata la figura del General Contractor, l’entità incaricata di gestire totalmente le operazioni. Ma, nonostante il GR esista da oltre vent’anni, si tratta ancora di una figura piuttosto misteriosa e sconosciuta ai più. Cerchiamo allora di fare chiarezza su una questione così importante, individuandone funzioni e responsabilità. L’obiettivo è quello di capirne l’importanza e l’utilità, poiché si tratta di una figura quasi imprescindibile.

General Contractor: definizione e significato

Per capire chi sia e cosa faccia il General Contractor è giusto partire dalla sua traduzione italiana: contraente generale. All’interno di un contratto, il contraente generale è colui a cui è affidata la responsabilità complessiva di un lavoro. È di fatto il referente unico nelle procedure operative dei progetti di costruzione e impiantistica. Affidarsi al GR significa affidare a questa entità l’interezza dei lavori: budget, tempistiche, modi e servizi saranno il suo incarico.

Quello che spesso confonde è il fatto che il General Contractor non sempre è una persona fisica. Trattandosi di un contraente, verrà chiamato primo contraente nel contratto, potrebbe anche essere una società o una qualsiasi altra entità giuridica. In altre parole, per riassumere, il contraente generale è il soggetto giuridico a cui è affidata la responsabilità operativa complessiva di un lavoro.

General Contractor nell’edilizia privata

Alla luce di quanto detto sinora, perché conviene affidarsi a un general Contractor? Fondamentalmente le motivazioni sono quelle anticipate in apertura: i fattori da tenere sotto controllo sono veramente tanti, e spesso vanno ad aggiungersi agli altri impegni già presenti. Immaginate di dover ristrutturare casa dovendo incastrare il lavoro e la famiglia in tutte le varie operazioni. Per ovviare a questo carico gravoso, il General Contractor è sicuramente la figura giusta.

contraente generale

Spesso e volentieri, infatti, alle competenze tecniche tradizionali legate all’esecuzione dei lavori, il contraente generale abbina qualità multidisciplinari. Ad esempio, oltre alla responsabilità operativa il GR si fa carico anche delle questioni amministrative e finanziarie. In questo modo sarà l’unico referente per i lavori di costruzione e ristrutturazione, a cui potersi rivolgere per chiedere chiarimenti e spiegazioni.

Dal contraente generale al servizio “chiavi in mano”

In conclusione, si potrebbe paragonare il contraente generale al regista di un film: è colui che dirige le operazioni, sceglie i giusti attori e ne coordina le attività. Affidarsi a una figura unica di questo tipo significa non dover trattare con tutte le micro-parti inevitabilmente coinvolte in operazioni di costruzione e ristrutturazione.

Nel campo dell’edilizia privata, poi, il GR è praticamente diventato l’equivalente del servizio “chiavi in mano”. L’idea è quella per cui la casa, nuova o da ristrutturare, viene data all’utente già pronta all’uso, senza che siano necessari ulteriori interventi. Dietro al servizio “chiavi in mano” è sempre presente un contraente generale, spesso uno studio di architettura d’interni, che si occuperà di gestire e coordinare tutte le fasi dei lavori. E questo è l’altro grande vantaggio di affidarsi a un GR: senza ulteriori preoccupazioni, questa figura professionista organizzerà e dirigerà le operazioni per restituirvi la vostra casa dei sogni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *