Quali saranno le tendenze per l’arredamento 2022? Il nuovo anno è ormai alle porte, soprattutto quando si parla di arredamento e di design. Su quali elementi puntare per avere una casa sempre alla moda e in linea con i nuovi canoni estetici?

Dai colori ai materiali, dagli stili ai complementi d’arredo irrinunciabili, ecco alcune idee per arredare casa nel nuovo anno.

La parola d’ordine anche per il prossimo anno rimane sostenibilità. Sempre di più nel campo dell’arredamento e del design si punta su elementi ecologici e sostenibili. Questo porterà ad un arredo che esteticamente richiami alla natura, nei materiali e nei colori. All’attenzione ambientale si unisce lo sguardo al futuro in termini tecnologici: la domotica diventerà sempre più comune e frequente.

Natura, sostenibilità, tecnologia saranno le tre parole chiave dell’arredamento 2022.

Tendenze interior design 2022

Il semplice, il naturale, l’essenziale. Gli ambienti della casa ricercheranno questi elementi, non solo nel design e nell’estetica ma anche nella comodità e nella funzionalità. A partire proprio dai materiali. Da questo punto di vista il protagonista indiscusso sarà il legno, seguito da pietra e cotto levigato. Per il 2022 natura significa anche e soprattutto sostenibilità ed ecologia. Ecco allora la ricerca di mobili riciclati e/o riciclabili, con filiera di produzione controllata a basso impatto ambientale e prodotti certificati.

Anche dal punto di vista cromatico la natura sarà l’elemento dominante. Nuances naturali e calde, che ispirino benessere e serenità. Le possibili sorprese saranno il blu ciano e il verde oliva. Entrambi colori che richiamano elementi naturali, sono tonalità più accese e impattanti. Il primo è un colore rilassante, che si troverà soprattutto nelle sale da bagno. Il secondo si adatta perfettamente al legno, in un richiamo tra tendenze e novità.

Un minimalismo naturale

Se prima lo stile minimal era associato all’estetica industriale, soprattutto nei colori e nei materiali, nel 2022 ci sarà un cambio di rotta. Il minimal incontra la natura: si tratterà di un minimale con tendenze naturali e non più industrial. Anche qui ci sarà una conversione al legno come materiale prediletto: l’essenzialità sarà ottenuta in una versione rinnovata, quasi in sintonia con lo stile nordico. Stile scandinavo ed estetica minimal trovano un punto di equilibrio e unione: un abbraccio al legno nelle sue sfumature più chiare. La lucentezza e la trasparenza di acciaio e vetro rimarranno nei dettagli e nelle finiture.

Il minimal naturale sarà caratterizzato da nuances naturali e tendenti al chiaro, con beige e sabbia come punti di riferimento. Il bianco potrebbe sostituire il nero in un’alternanza dal sapore classico, con la palette cromatica del marrone a fare da protagonista. Il risultato sarà un’atmosfera sospesa e sorprendente, accogliente nelle forme e rilassante nei colori. Uno stile nuovo che è una nuova esperienza sensoriale, un segno di ripresa dopo mesi difficili.

La casa nel 2022

Proprio lo stile nordico propone una nuova visione della casa, dello star bene dentro casa. È la filosofia hygge che arriva direttamente dalla Danimarca. È la felicità quotidiana, la semplicità che fa stare bene, le piccole comodità che rendono un’abitazione la propria casa, il proprio rifugio.
Questa filosofia si sposa benissimo con la tendenza di case sempre più open space. Meno pareti e più percorsi d’uso, con gli spazi che vengono formati dalle abitudini e dagli utilizzi. In termini pratici questo significa un ritorno potente di cucine con isola o penisola. L’elemento centrale, infatti, permette di arredare attorno ad esso tutto il resto della stanza. Si crea così una zona living mista dove soggiorno e cucina diventano punto di ritrovo, momento di condivisione e relax, ma anche area produttiva e di lavoro. La casa del 2022 sarà inevitabilmente improntata allo smart working. Un home office a tutti gli effetti, con tavoli e scrivanie a scomparsa veri e propri arredamenti su misura, e sedute sempre più comode, ispirate al mondo del gaming online.
Il rimando al mondo online permette di affrontare l’ultima tendenza d’arredo del 2022: la domotica. Comodità fa rima con tecnologia ed ecco che le case diventano sempre più intelligenti. Elettrodomestici e complementi d’arredo saranno smart, a partire dai punti luce. Un’illuminazione mai statica ma sempre regolabile e adattabile non solo alle varie stanze ma addirittura alle varie zone all’interno della stessa stanza. La casa del 2022 vive di momenti, di situazioni, in costante rapporto tra chi la abita e gli elementi d’arredo che la compongono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *